Infografica – Come funziona il Network Marketing

come funziona network marketing

In questa infografica osserviamo la nascita e lo sviluppo di una società di Network Marketing. Nella prima fase abbiamo un’azienda con un’idea innovativa e la produzione di un prodotto di ottima qualità.

Si decide di risparmiare sulla pubblicità e affidarsi al passaparola di una rete di clienti fidelizzati che faranno al tempo stesso anche da incaricati alle vendite.

funzionamento network marketing

I responsabili commerciali dell’azienda, contattano alcune loro vecchie conoscenze, persone che operano con successo nel settore da diversi anni e gli presentano i vantaggi del loro prodotto e soprattutto il piano marketing, che stabilisce il volume delle commissioni da destinare alla rete di distribuzione.

I leader si mettono subito al lavoro, chiamando i loro contatti per presentargli il progetto. A proposito leggi questo articolo molto interessante di Alex L. Herciu su come Holton Buggs ha costruito la sua fortuna partendo in quarta il primo giorno di attività in Organo Gold. In questa fase ha poco senso dedicarsi alla vendita diretta, l’obiettivo è quello della creazione di un’ampia organizzazione commerciale.

Tra i nuovi membri c’è un po di tutto, persone interessate solamente al consumo del prodotto, altri che si dedicano esclusivamente alla vendita diretta e infine alcuni più ambiziosi che replicano il comportamento del loro sponsor; questa fase viene chiamata duplicazione.

Ogni mese (nella maggior parte delle realtà attualmente sul mercato) si calcola il fatturato globale generato e una percentuale stabilita in partenza, nero su bianco sul piano marketing, viene destinata alla rete di distribuzione e ogni membro riceverà commissioni in base ai meriti suoi e della struttura che ha concorso a creare.

Conclusioni e opinioni personali

Una della difficoltà maggiori che i networker incontrano quando vanno a presentare l’opportunità di guadagno alle loro conoscenze, consiste proprio nel far comprendere il funzionamento di questo modello di distribuzione. Credo che il fattore che dia più fastidio alle persone che criticano il NM, sia il dover concorrere al successo di qualcun altro, un perfetto estraneo che loro identificano al vertice della piramide.

Nell’infografica ho voluto sottolineare il carattere relazionale del business; non ci si affida al primo che passa, chiunque è coinvolto nel processo, dagli stessi responsabili dell’azienda fino all’ultimo distributore, si relazionano con le persone con cui hanno un rapporto di fiducia. Inoltre, chiunque ha la possibilità di crearsi la propria organizzazione e raggiungere il profitto massimo stabilito dal piano marketing.

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *