Guadagnare con i sondaggi

guadagnare con i sondaggi

Tra i metodi di guadagno online che non mi piacciono, troviamo i sondaggi remunerati. In pratica bisogna iscriversi a dei siti specializzati e fornire la nostra opinione.

Solitamente si tratta di società che operano per conto terzi, interessate a conoscere gusti e preferenze di potenziali clienti, quando si sta per mettere in commercio un nuovo prodotto o migliorare le vendite.

Conoscere la reazione del pubblico è fondamentale per le aziende che operano nel mercato. Una campagna pubblicitaria basata sui reali interessi del pubblico di destinazione ,può fare la differenza tra un boom di vendite e un totale fallimento.

Tutto questo ha un valore, ecco perché sono disposte a pagare per conoscere le nostre opinioni. Perché ho detto che non mi piacciono i sondaggi pagati? Perché sono attività che portano via un sacco di tempo e la ricompensa a fine sondaggio raramente supera un misero euro. Altre volte invece, non si riceverà nemmeno del denaro, ma dei coupon per risparmiare su acquisti presso Amazon o Feltrinelli. Comunque sia, lasciamo da parte le mie opinioni personali e analizziamo il business in maniera obiettiva.

guadagnare con il computerTutti i questionari online sono formati da domande a cui bisogna fornire una riposta, specificando una o più opzioni tra quelle rese disponibili. Ad esempio, un’azienda di automobili potrebbe chiederci quali sono le nostre preferenze in fatto di motori, colore della vernice e così via.

Altre volte potrebbero chiedere di elencare in ordine di preferenza una lista di risposte suggerite.

In ogni caso, prima d’iniziare un qualsiasi sondaggio, ci faranno delle domande preliminari, per avere poi un risultato in linea con il loro pubblico potenziale. Per capirci, sempre riferendoci alla società di automobili, ci potranno chiedere se abbiamo la patente o se siamo intenzionati a cambiare la macchina nel prossimo futuro. Se non forniamo delle risposte in linea con il pubblico che stanno cercando, saremo esclusi dal sondaggio. Se questo dovesse accadere, alcuni consigliano di resettare il router, cambiare ip e cancellare la cache del browser. In questo modo il sito dei sondaggi non ci riconoscerà e potremmo riprovarci.

Se invece superiamo l’esame preliminare, possiamo procedere con la compilazione del sondaggio. Il tempo è variabile, diciamo che ci porterà via al massimo 15 minuti. Una volta concluso il questionario, riceveremo un credito sul nostro account, in misura stabilità dal sito organizzatore.

Mano a mano che il credito aumenta, ci avviciniamo al payout, ossia il momento in cui si può richiedere il pagamento. Questo può avvenire in diversi modi. Alcuni siti di sondaggi online pagano con soldi reali, attraverso un versamento sul nostro conto Paypal, mentre altri ricompensano l’utente con coupon e buoni d’acquisto da spendere su Amazon o altri shop online.

I migliori siti di sondaggi online

Come ti ho già detto, non amo molto questo tipo di attività e sinceramente non sono aggiornato su quali possono essere i siti migliori. Se vuoi delle fonti più aggiornate, ti consiglio di dare un’occhiata ai forum dedicati al guadagno online, dove gli utenti danno informazioni sullo status di queste realtà. Secondo la mia opinione, la community più attiva sui sondaggi remunerati è Ioguadagno, un forum attivo dal 2001.

Anche su Guadagna.net, c’è una sezione dedicata, dove racimolare informazioni. Io ho provato questi siti, qualche anno fa e mi risulta che siano ancora paganti.

  • Mio parere – Sito di proprietà dell’azienda tedesca Untiedt Research, i sondaggi disponibili non sono molti, direi massimo quattro al mese e si completano in un tempo compreso tra i dieci e i quindici minuti. I pagamenti avvengono attraverso Paypal al raggiungimento di 5 €.
  • Market Agent – Uno dei siti di sondaggi più anziano, affidabile e testato. Permette di raggiungere il payout molto velocemente, essendo fissato a due euro. Per il semplice fatto di registrarsi e completare il profilo, saranno accreditati 1,5 € sul conto dell’utente. I pagamenti sono effettuati con Paypal.
  • Ipoll – Ex Surveyhead, sicuramente uno dei siti più affidabili, con un payout impostato a 50 dollari, una cifra importante, considerando la tipologia in questione, ma la retribuzione media per un sondaggio è abbastanza elevata. Inoltre registrandosi al sito e completando il sondaggio iniziale, 5 dollari saranno accreditati sul tuo conto. C’è la possibilità di essere premiati con payout inferiori, ma non attraverso denaro. Ad esempio arrivati alla soglia di 20 dollari si possono richiedere delle carte regalo.
  • GratisPoint – Altro sito storico, di proprietà di una società americana, Instantly Inc. Come Ipoll ha un payout fissato a 50 dollari, che corrispondo a 5000 punti. Il pagamento avviene attraverso Paypal e ci sarà da sudare parecchio per arrivarci, visto che i sondaggi non sono molto frequenti, anche se sono pagati molto bene.
  • Global Test Market – Un buon sito di sondaggi pagati, permette di guadagnare qualche soldo extra o di convertire i punti accumulati in buoni elettronici da spendere su Amazon. Si viene pagati anche per completare dei questionarti personalizzati, che hanno lo scopo di collocarci nella giusta fascia di campioni. Non esiste un vero e proprio payout, diciamo che a determinati punteggi corrispondo dei premi, ad esempio con 324 punti si può richiedere un pagamento di 10 € su Paypal.
  • Ipsos – Questo sito non paga, o meglio, non sono previste retribuzioni in denaro per completare i sondaggi, ma il sistema prevede l’assegnazione di punti, che possono essere riscattati con delle carte regalo Ikea o buoni acquisto Cisalfa. Inoltre sono previste delle estrazioni trimestrali, dove 10 utenti si vedranno accreditare 5000 punti sul loro conto.
  • Toluna – A mio avviso è il sito migliore. I sondaggi sono abbastanza frequenti, anche se può capitare di ricevere una notifica e poi scoprire che il questionario non è più disponibile. Questo capita quando i partecipanti sono troppi e il sito rischia di sforare il budget. Ogni sondaggio comporta l’assegnazione di punti, fino a 50.000. Ci sono anche altri modi per accumularli, con una partecipazione attiva alla community e invitando altre persone. I premi sono interessanti, abbiamo anche il bonifico bancario di 35 € che si può richiedere quando si collezionano almeno 140.000 punti. Per il resto abbiamo carte regalo e coupon da utilizzare da Ikea, Feltrinelli, Groupon, Trony e Amazon.

Conclusioni

Eccoci arrivati alla fine di questo articolo. Ti ripeto che non conosco la situazione aggiornata dei siti in questione e che non ne ho provati altri. Ad esempio ho sentito parlare bene anche di Foresta d’opinioni, ma non mi sono mai iscritto.

Il mio consiglio è di considerare i sondaggi paganti alla stregua di un passatempo. Richiedono troppo tempo per essere completati, tempo che potremmo impiegare a fare altro. Ad esempio aprire un blog, cercando di aumentare le visite per monetizzarlo in qualche modo.

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *