Fare trading con pochi soldi

fare trading con pochi soldi

Ogni trader sogna un conto trading ben finanziato, per lo meno da 50.000 €, ma in realtà pochi di noi hanno a disposizione queste cifre per iniziare la contattazione nel mercato Forex.

La maggior parte degli operatori (trader retail) è limitata da contratti relativamente piccoli, a causa di conti sottocapitalizzati, che non coprono il margine richiesto per muovere lotti importanti.

Fare Trading con pochi soldi depositati sul conto richiede una gestione del rischio molto disciplinata, perché non c’è una grande protezione contro errori e eventuali perdite inattese. Ad esempio, se il capitale copre solo il margine richiesto di 500 € per un’operazione, e il trade va in stop loss, il conto diventa ingestibile fino ad un ulteriore deposito di denaro.

Guadagnare con il trading online, avendo a disposizione un conto insufficiente, è molto più difficile rispetto ad un account di grosse dimensioni. I conti ben capitalizzati offrono garanzie enormi contro errori, le serie di stop loss inattesi e talvolta anche un cattivo trader può districarsi con facilità tra le insidie del mercato.

Avendo a disposizione molti soldi, si può accedere a qualsiasi strumento finanziario, mentre i conti modesti possono essere utilizzati solo per tradare laddove non è richiesto un margine elevato. Ne consegue che non si è liberi di fare le scelte operative più convenienti, ma bisognerà sempre ripiegare sugli strumenti accessibili, in qualsiasi condizione di mercato ci si trovi. Inoltre, il trader sarà limitato anche nella gestione delle operazioni in piattaforma, non potendo liquidare contratti nel momento in cui il trade sta andando a buon fine, assicurandosi un profitto certo e liberandosi della componente di rischio.

Anche per quanto riguarda l’aspetto psicologico abbiamo delle difficoltà maggiori. Un trader consapevole della fragilità del suo conto, sarà molto nervoso quando dovrà prendere una decisione, consapevole del fatto che se le cose dovessero andare male, non ci saranno seconde occasioni. La pressione sarà troppo forte per studiare il mercato con razionalità. Ovviamente anche i traders esperti, con capitali di grandi dimensioni, perdono soldi, di tanto in tanto. Questo aspetto non lo possiamo eliminare, ma sicuramente lo stress psicologico dovuto al rischio è molto meno sentito quando si hanno a disposizione conti superiori ai 50.000 €.

Alcuni consigli per fare trading con un conto modesto

Con questa premessa sembra che non sia possibile ottenere dei profitti nel trading con un conto piccolo. E invece si possono fare soldi con il trading online, anche non avendo a disposizione grossi capitali. L’importante è capire i limiti di questa attività e levarsi di dosso la convinzione che esistano metodi magici per portare un deposito di 100 € a cifre simili a uno stipendio da un giorno all’altro.

A tal proposito quantifichiamo quanti soldi si dovrebbero investire nel Forex. Per lo meno 1.0000 €, e ci siamo tenuti bassi. Ridimensioniamoci anche su quanto si può guadagnare con il Forex, ne abbiamo già parlato, quindi non credo ci sia bisogno di aggiungere altro.

Ti voglio dare alcuni consigli per fare trading con un conto modesto, ma in generale queste regole dovrebbero essere applicate a tutti gli account.

Non abusare della leva finanziaria

L’uso della leva nel Trading permetta ai piccoli commercianti di negoziare senza possedere fisicamente la somma necessaria. Per capirci, in una singola operazione, ad esempio, si dovrà mettere sul piatto solo il 15% del valore richiesto, il resto sarà reso disponibile dal broker.

L’eventuale profitto prende in considerazione il valore totale, ma anche le perdite funzionano allo stesso modo. Ne consegue che la leva finanziaria è utile per muovere i lotti, ma può trasformarsi in un pericolo assai insidioso per il trader, soprattutto se sottocapitalizzato.

Utilizza la leva solo per ridurre i requisiti di margine e non per aumentare il numero di contratti negoziati.

Limita il rischio

I Traders con conti ben finanziati possono permettersi il lusso di fare operazioni ad alto rischio, ad esempio con uno stop loss spropositato rispetto al take profit. Il trader comune deve essere più cauto, e fare in modo che il rischio accettato sia proporzionato agli obiettivi di ogni singolo trade.

Ricerca le migliori operazioni, in termini di rischio/rendimento e se ci sono troppi fattori a spingere l’ago della bilancia verso il rischio, rimani fuori dal mercato.

Rispetta la regola del 2%

Come abbiamo già detto parecchi mesi fa, una corretta gestione del capitale prevede di rischiare per ogni operazione non più del 2% del proprio capitale. In questo modo ti tutelerai da perdite inattese dovute all’imprevedibilità del mercato Forex e dai tuoi errori.

Il Trader professionista non prescinde mai da questa regola, a maggior ragione un operatore principiante non può esimersi.

Conclusioni

Nei Forum di Trading, alcuni operatori affermano categoricamente che conti di trading sottocapitalizzati non possono portare a situazioni profittevoli. Questo non è vero. Un piccolo conto può essere usato per negoziare con successo, a condizione che sia gestito correttamente.

Controllando lo stress che è spesso associato ad una bassa capitalizzazione, concentrandosi sulla gestione del rischio, e applicando correttamente le tecniche di money management, i piccoli traders possono operare nel mercato, portando il loro capitale ad una crescita importante nel tempo.

1 opinione su Fare trading con pochi soldi

  1. francesco Facquoso
    2 anni fa

    fare trading col forex è un attività profittevole se non si è precipitosi e controlli perbene l’andamento e chiudi presto gli sl.

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *