Trend delle valute

trend trading

Nei mercati finanziari, l’andamento dei prezzi può essere crescente, costante o discendente. Tale direzionalità è chiamata trend o trendline.

Ti sarà utile sapere che un trend rialzista, nel gergo del Forex, può essere chiamato bullish, in quanto il toro quando attacca i suoi avversari, lo fa con le corna, portando il colpo con la testa dal basso verso l’alto.

Ad un trend ribassista viene associato il simbolo dell’orso, bearish. Questo animale colpisce con le zampe anteriori, sferrando l’attacco dall’alto verso il basso.

Al di là degli animali, perché è così importante il trend nel Forex? Uno dei fondamenti di analisi tecnica consiste nella ciclicità del mercato, con fasi di salita e di discesa. Comprendere in quale fase ci si trova è basilare per cavalcare l’onda di profitti e prendere la nostra parte. In aiuto ci viene ovviamente l’analisi grafica. Tutto quello che c’è sapere per fare trading è rappresentato nel grafico dei prezzi.

Un trader professionista riesce ad individuare il trend in prima battuta, chi invece è meno esperto, può aiutarsi disegnando una linea che unisce i minimi dei prezzi, in caso di fase rialzista. Durante una fase ribassista, invece, si vanno a congiungere i massimi delle candele per determinare con chiarezza la trendline.

Ovviamente è necessario un minimo di spirito di osservazione per capire in quale fase ci si trovi. Dopodiché, le basi del l’analisi tecnica ci dicono che per determinare un trend ribassista sono necessari due o più massimi decrescenti. Al contrario per validare un trend rialzista devono sussistere due o più minimi crescenti.

trend rialzista

trend ribassista

Oltre a indicarci la direzionalità del prezzo, il trend funziona anche da supporto/resistenza dinamico, in grado di produrre una molto probabile reazione nel momento in cui è toccato dalla quotazione. Quando abbiamo una rottura del livello dinamico del trend, un campanello d’allarme dovrebbe suonare nella tua testa: il trend è stato violato, forse siamo di fronte ad un’inversione della direzionalità.

Nel caso in cui il grafico non mostri una direzione netta, ci troviamo in una fase di lateralità. Un momento d’indecisione del mercato, dove compratori e venditori si equivalgono e non ci sono motivi per cui il prezzo possa sfociare in una delle due direzioni.

lateralità

Il trend è tuo amico

Come abbiamo imparato, il mercato valutario rispecchia l’andamento delle principali economie. La politica monetaria di una nazione, soprattutto nelle moderne democrazie, viene attua tata con riforme e adattamenti graduali. É praticamente impossibile che la situazione finanziaria di uno Stato cambi da un giorno all’altro, piuttosto seguirà un andamento lineare, con alti e bassi. Questo è il motivo per cui nel Forex si prediligono le operazioni a favore di trend.

Un’altra espressione che si usa nel mercato è “il trend è tuo amico”. Si…fino a quando dura o non ci sono pesanti ritracciamenti che colpiscono lo stop loss. É vero che una valuta rispecchia l’andamento della sua nazione, ma non dimentichiamoci che gli strumenti tradati nel Forex sono tassi di cambio, composti da due valute, e si muovono sulla previsione di quale delle due sia più conveniente.

Come abbiamo imparato, nel ciclo dei prezzi, durante una fase direzionale, possiamo avere dei sotto-trend con movimenti contrari a quello principale. In questi casi, sfruttare la momentanea inversione del prezzo significa operare in controtrend. Sono operazioni sicuramente più rischiose, che dovrebbero essere eseguite solamente in presenza di segnali operativi chiaro e inequivocabili.

Conclusioni

Riconoscere la direzione del prezzo è la prima azione che un trader deve compiere nel momento in cui analizza un grafico, per valutare le possibilità operative migliori.

Apri la tua piattaforma di negoziazione e disegna le trendline delle valuti che segui. Ricordati la regola, minimi crescenti per un trend rialzista e massimi decrescenti per un trend ribassista. Se tua piattaforma di trading non ti permette di disegnare le trendline sui grafici, ti consiglio vivamente di cambiare broker.

In generale si dovrebbero preferire operazioni in favore di trend, ma è pur vero che il Forex è un mercato soggetto a leva finanziaria e un momentaneo imprevisto può avere effetti spiacevoli sul capitale.

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *