I ritraccimenti di Fibonacci

ritracciamenti di fibonacci

Per ritracciamento o anche correzione, nel trading, s’intende un movimento momentaneo opposto del prezzo, rispetto all’andamento principale, se la tendenza si protrae non possiamo più parlare più di ritracciamento, ma d’inversione di tendenza.

I ritracciamenti sono un aspetto normale del trading, ogni volta che il prezzo ha un movimento in una data direzione, ci sarà sempre una parte considerevole di operatori che chiuderà la sua operazione, per prendere profitto o limitare la perdita.

Questo è il motivo per cui i prezzi ritracciano, ma ben più importante è capire quando questo potrebbe verificarsi, sempre tenendo a mente i livelli statici di supporto e resistenza, un aiuto prezioso potrebbe venire anche dal famoso Fibonacci.

Fibonacci è stato il più grande matematico del Medioevo, la sua sequenza di numeri primi è conosciuta in tutto il mondo. La sua eredità è usata molto spesso nel trading, stiamo parlando dell’indicatore “ritracciamenti di Fibonacci“.

Questo indicatore, usato su un range di prezzi, ci mostra nove intervalli orizzontali. Sei di essi sono ritracciamenti semplici, gli altri tre estensioni del movimento. I ritracciamenti sono 0%, 23.6%, 38.2%, 50%, 61.8%, 100%. Le estensioni sono : 161.8%, 261.8%, 423.6%

L’indicatore è molto utile per mostrare sul grafico i possibili ritracciamenti del prezzo, partendo dal livello massimo raggiunto fino a quello minimo, o viceversa. In questo modo si può aver un’idea sui futuri target del prezzo. Alcune volte, il ritracciamento è di una precisione impressionante, altre volte un po’ meno.

Tecnica di trading con i ritracciamenti di Fibonacci

fibonacci

Come è possibile sfruttare questo indicatore? Come sempre non parliamo di previsioni, ma di strategie che si possono adottare! Nel grafico in alto vediamo una situazione interessante sul dollaro/yen. Dopo un bel trend rialzista, evidenziato dalla linea tratteggiata in rosso, si noti come il prezzo abbia corretto la tendenza, con un ritracciamento del 61.8%.

L’ultima candela ci mostra una bella pin, quindi si può ipotizzare che la correzione sia terminata e che sia un bel momento per posizionarsi di nuovo long, a favore del trend!

Questa è solo un abbozzo di strategia, dobbiamo tenere in considerazione tanti altri fattori, se il ritracciamento non è stato dovuto a della volatilità dopo l’uscita di una news, quindi occhio al calendario economico e allo storico del grafico!

3 opinioni su I ritraccimenti di Fibonacci

  1. Antonio Lamberti
    4 anni fa

    Grazie, molto chiaro ! Simpatica anche l’immagine 😉

    1. Luca Terribili
      4 anni fa

      Grazie mille Antonio, un saluto !

  2. Dario Net Speed
    4 anni fa

    Fibonacci… un grande uomo !

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *