Le migliori piattaforme per l’e-commerce

e-commerce

Utilizzando il termine e-commerce (commercio elettronico), si può fare riferimento a svariati concetti. Ad esempio si può intendere il punto di incontro tra offerta e domanda che si realizza tramite Internet.

Inoltre, per quel che riguarda il mondo delle telecomunicazioni, possiamo intendere il commercio elettronico come l’unione di tutti quei programmi dedicati alle operazioni commerciali.

Infine, un’ultima definizione esplica l’e-commerce come l’insieme della gestione ed amministrazione delle attività commerciali servendosi di strumenti elettronici, come specifici strumenti automatici per la raccolta di informazioni oppure l’EDI (Electronic Data Interchange).

I due più importanti (famosissimi) portali online che basano la loro attività sull’e-commerce sono Ebay e Amazon.

Secondo alcune ricerche italiane, svolte a partire dal 2008, l’e-commerce in Italia ha un valore di circa 5 miliardi di euro, con un +43% di crescita nel fatturato annuo dal 2000. Nel 2007 sono stati effettuati circa 25 milioni di ordini nel nostro paese, permettendo agli investitori (o produttori) di guadagnare online grosse cifre. Nel 2012 è stato quantificato il fatturato delle aziende italiane che operano sul Web: 10 miliardi di euro in totale. Gli italiani acquistano maggiormente nei settori del turismo, dell’abbigliamento e dell’informatica.

Possiamo identificare svariate tipologie di e-commerce, secondo le specifiche procedure di transazione: quella più diffusa è il Business to Business, commercio tra azienda ed un’altra; il Business to Consumer, commercio diretto al consumatore; il Business to Employee, commercio diretto al produttore. Per ognuna di queste categorie esistono le parti opposte (Consumer to Business, Employee to Business ecc.)

Da cosa scaturisce il successo dell’e-commerce?

Affinché la propria attività online abbia molto successo, è importante prendere in considerazione vari fattori determinanti. Alcuni ricercatori delle più grandi Università italiane, sulla base dei dati forniti dalle imprese che lavorano nel campo dell’e-commerce, hanno creato una lista dei motivi che spingono i visitatori all’acquisto sui vari siti, delle variabili più incisive in tal senso.

Vari sono i fattori che, in ordine di maggiore importanza, sono stati identificati: divertimento e soddisfazione nell’acquisto, sicurezza e fiducia, utilità, spinta all’acquisto sui social network, competenza nell’uso di Internet, facilità di utilizzo dei siti web ed infine esperienza nell’acquisto di prodotti online.

E’ interessante fare un’analisi su questi dati. Infatti, si nota come la tecnologia abbia un ruolo marginale, più di secondo piano, rispetto ad elementi di informazione e pubblicità, che spingono all’acquisto di prodotti online. Insomma, gli italiani si fanno conquistare facilmente e non è perché hanno un tablet di ultima generazione – che gli permette di navigare più velocemente e con facilità – che sono spinti all’acquisto sul web, tutt’altro!

Quali sono i migliori CMS (Content Managment System)?

Qualsiasi imprenditore che decide di iniziare un’attività di commercio su Internet, ha un obbiettivo ben preciso e specifico: occuparsi della vendita sul web utilizzando i migliori sistemi di e-commerce e guadagnare online senza troppa fatica né impegno. Le difficoltà non mancano di certo, specie nel periodo iniziale: avviare un’attività commerciale è un operazione difficile già nella realtà, figurarsi nel mondo online! Per questo, in aiuto ai produttori, diventa fondamentale la funzione che svolgono le piattaforme online di e-commerce.

Dopo aver scelto i prodotti, le procedure di vendita e tutto il resto, è importante quanto necessario analizzare i diversi portali CMS per avere la certezza di scegliere sempre e solo i migliori e-commerce e, tra l’altro, la piattaforma migliore e più adeguata ai propri bisogni. Risparmiando sulle spese relative alla licenza, è sempre più consigliato l’utilizzo di portali open source, gratis, che forniscono comunque una più che buona qualità generale della piattaforma, senza alcun tipo di esborsi monetari.

Scegliere il CMS migliore non è assolutamente facile e probabilmente nemmeno esiste. Ma analizzare, valutare e selezionare quello più adatto è cosa buona e giusta.

Le funzionalità da valutare per tale scelta sono svariate e si riferiscono in particolar modo alla facilità di installazione della piattaforma, alla possibilità di affiancargli dei modelli personalizzati, alla reperibilità e la gestione più velocizzata e facilitata dei servizi aggiuntivi (estensioni). Infine, conta molto anche avere un supporto adeguato e serio da parte della comunità che sta intorno.

Per quello che concerne la configurazione della piattaforma, bisogna prendere in considerazione la possibilità di gestire senza difficoltà i prodotti ed eventuali sconti, le modalità di gestione degli ordini, delle valute e delle lingue che differiscono da negozio a negozio, la maggior parte di essi multilingua.

In definitiva, la piattaforma più giusta per la vendita online deve fornire tanti vantaggi e presentare una buona facilità di utilizzo e navigazione al suo interno. I migliori gestionali per l’e-commerce disponibili in questo momento sono: WordPress, Joomla, Magento e Prestashop.

woocommerce

WooCommerce (plugin di WordPress): WordPress può essere considerato, senza alcun tipo di dubbio, uno tra migliori gestionali e-commerce presenti attualmente sul mercato. Ognuno di voi conosce questa famosissima piattaforma di blogging che, grazie al supporto con WooCommerce, permette di avviare senza problemi alcuni un negozio di e-commerce in modo completamente autonomo, utilizzando un’estensione specifica offerta dai produttori. Il CMS di WordPress è molto avanzato, ha una comunità attiva e in continuo sviluppo. Fondamentale anche specificare che esso è strutturato in lingua italiana.

virtuemart

Virtuemart (plugin di Joomla): Uno dei migliori gestionali e-commerce disponibili è sicuramente Joomla che, sfruttando le funzionalità dell’estensione Virtuemart permette di occuparsi delle compravendite online. Joomla si colloca tra i CMS più conosciuti nel settore, presenta molti vantaggi ma anche alcuni difetti. Originariamente si presentava con una maggiore compattezza; poi, con il rilascio di diverse versioni del software, si è spezzettato, annullando la compatibilità con release precedenti e causando, di conseguenza, non pochi problemi ai suoi utenti.

Tra l’altro, lo stesso Virtuemart è molto conosciuto per essere uno dei migliori software gestionali e-commerce, per la sua facilità di utilizzo e per l’ottima gestione di attributi e specifiche. Amministrazione generosa e flessibile, così come il sito, chiaro ed intuitivo. Infine, molto importante l’apporto della community, attiva e disponibile nei confronti dei nuovo consumatori.

Le migliori piattaforme indipendenti

Analizzando più a fondo la politica dei software gestionali e-commerce è importante notare come i migliori sono quelli creati appositamente per il commercio online. Le piattaforme più efficienti sul mercato sono fondamentalmente due: Magento e Prestahop.

magento piattaforma ecommerce

Magento : Tra i migliori software di gestione, Magento è disponibile in due versioni: la prima gratuita e l’altra a pagamento. In ambedue i casi, moltissime sono le funzionalità, così come le capacità di hosting. L’installazione è molto semplice e pratica, ma ci vuole del tempo (per i nuovi utenti) per abituarsi all’organizzazione del sito, abbastanza complesso. Esso opera in tutto il mondo ed è seguito da una vasta community a livello internazionale: poche, invece, le risorse in lingua italiana.

prestashop

Prestashop : Probabilmente il migliore software gestionale in assoluto tra quelli indipendenti. Facile da usare, sicuro, aggiornato ed in continuo sviluppo. Community presente e disponibile, compresa quella italiana, che si espande ogni giorno di più. Le caratteristiche più interessanti di Prestashop sono le seguenti :

  • Modulo prodotti in evidenza
  • Inserimento offerte e spedizioni gratuite
  • Lista dei desideri per tenere sotto controllo i prodotti interessanti
  • Vari metodi di pagamento (Paypal, carta di credito, bonifico bancario, contrassegno)
  • Modulo nuovi prodotti in homepage (molto utile per negozi di abbigliamento che propongono nuove collezioni

2 opinioni su Le migliori piattaforme per l’e-commerce

  1. 3 anni fa

    La migliore piattaforma Ecommerce per fare gli acquisti è senza dubbio Myg21,che oltre acquistare su oltre 200negozi online e 200negozi fisici ti ritorna una parte di denaro indietro ogni acquisto!”
    L’opportunita’di Condivisione PASSAPAROLA fa’ si di guadagnare da amici e amici di amici,creare una vera e propria community!”
    Le attivita’presenti oltre la parte web,oltre fidelizzare i propri clienti e aumentare a dismisura gli incassi guadagnano dalla spesa al difuori del proprio negozio!”
    Amici se volete crearvi una rendita e se volete un progetto serio sono 2anni che vi collaboro e ne sono davvero contento,e ogni acquisto lo faccio come altre 500mila persone all’interno del circuito…Questo è il potere della condivisione,perche’ INSIEME è MEGLIO!”
    Se vuoi registrati hai subito 10euro di benvenuto da spendere sottoforma di sconto alla voce Myweb CUPONING POINX!”
    Amici provateci e createvi una rendita anche voi…..

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *