Magento

recensione piattaforma ecommerce magento

A detta di molti, Magento è la piattaforma migliore per l’e-commerce, anche se negli ultimi anni sta riscuotendo sempre più successo Woocommerce.

Tanti commercianti, soprattutto nel settore della tecnologia, affiancano al negozio, un vero e proprio un blog, dove fare approfondimenti, recensioni sui prodotti venduti, e in questo caso, WordPress e il relativo plugin per il commercio elettronico, rappresentano la soluzione migliore.

Tornando a Magento, abbiamo imparato che il pregio migliore è la sua completezza, ma proprio questo aspetto lo rende un CMS molto pesante che richiede un hosting performante e alcuni accorgimenti tecnici per farlo girare al pieno delle sue funzionalità.

Se non hai mai visto all’opera Magento, ti consiglio di visitare la demo ufficiale, Madison Island e farti un’idea della piattaforma, se poi vuoi anche provare il pannello di amministrazione, devi compilare il modulo di richiesta sul sito ufficiale e tramite mail ti saranno recapitate le credenziali di accesso per accedere come admin.

Se ti è piaciuto il tour possiamo andare avanti, la prima domanda che ci dobbiamo porre è : meglio la versione Community o l’Enterprise ? Stiamo creando la piattaforma per il nostro business, quindi non dovremmo risparmiare in tal senso. Ma vediamo quali sono le differenze tra la versione gratuita e quella a pagamento :

differenze magento community e magento enterprise

Screenshot prelevato MageSpecialist Soluzione E-commerce

Come vediamo le differenze non sono così trascendentali, inoltre in Magento Connect sono disponibili diverse estensioni che possono portare Magento Community al livello della versione Enterprise.

In Magento Enterprise viene fornita anche la documentazione ufficiale per ottimizzare il CMS e la possibilità di richiedere supporto in caso di problemi, ma a questo punto direi di risparmiare i soldi per la licenza annuale e reinvestirli in un sistemista che faccia il lavoro d’installazione e ottimizzazione. Inoltre, in Italia, sta crescendo il numero di persone che utilizzano Magento e su alcuni siti ci può scambiare opinioni, trovare soluzioni e richiedere supporto.

Quindi versione Community a costo zero. Passiamo ad argomenti più interessanti.

Metodi di pagamento

Nella versione base, i metodi di pagamento che possiamo impostare sono : varie soluzioni con Paypal, Bonifico Bancario (quindi mostreremo all’utente le istruzioni con Iban e casuale), vaglia e assegno (non credo che siano in molti a prediligere questa opzione), Carte di credito (si otterranno i dati della carta per poi lavorarli offline) e pagamento in contrassegno.

Nelle ultime versioni è stato aggiunto anche Skrill, che ancora viene indicato con il vecchio brand, MoneyBookers, che funziona un po’ come Paypal, offrendo la possibilità di pagare con strumenti propri, quindi Conto Skrill o Carta di debito associata, ma anche fornendo da gateway con altri servizi, come CartaSi ePostePay.

Skrill è in forte espansione, molto utilizzato da broker e bookmaker, quindi non è escluso che qualche cliente sia felice di vedere questa possibilità di pagamento sul tuo negozio.

Ma pensiamo alla massa, parlandoti da cliente, se il metodo di pagamento non m’ispira fiducia, io passo oltre, anche magari a un prezzo meno vantaggioso, non voglio rischiare di vedermi prosciugare la carta di credito per una transazione online, quindi devo vedere in fase di checkout, il gateway di qualche circuito bancario o di CartaSi, oltre a ovviamente a Paypal, che è già incluso nel pacchetto d’installazione.

Quali sono i POS virtuali più comuni ? Il più utilizzato è sicuramente GestPay di BancaSella, poi abbiamo Setefi d’Intesa San Paolo, Pagonline di Unicredit, KeyPay di CartaSi e IWSmile di IwBank. Valuta le condizioni migliori e poi prendi l’estensione relativa per integrarla a Magento. La soluzione non è gratuita, ma su questo aspetto non credo sia logico risparmiare, ti consiglio di visitare il sito di WebGriffe, dove troverai le estensioni per tutti i gateway appena elencati.

Fatture e documenti di trasporto

Dobbiamo capire che Magento è un software pensato per tutto il mondo, ogni paese ha la propria legislazione, quindi dal pannello di controllo non sarà possibile settare alcun parametro per rendere la documentazione in regola con la legge italiana.

Sarà necessario un plugin aggiuntivo o la consulenza di un programmatore che vada a mettere mano al codice sorgente per modificare il template dei pdf generati da Magento.

Siteground – L’Hosting perfetto per Magento

Come ho detto all’inizio, Magento è un colosso, abbiamo bisogno di molto spazio, un server veloce e soprattutto un servizio clienti che ci risponda in tempi brevi quando si verifica un problema. Questo è l’aspetto più importante a mio avviso, il gestore ha in mano le chiavi del tuo business, se succede qualcosa che ferma il negozio dobbiamo avere la possibilità di rimettere in moto l’attività nel più breve tempo possibile.

La soluzione ideale è Siteground, io gestisco molti siti web, ospitati su diversi hosting, quello su cui risiede il sito che stai visitando adesso è proprio Siteground. Dal pannello di amministrazione puoi installare Magento con un click, ottimizzato per girare al massimo delle proprie capacità.

hosting migliore per magento

Ho preparato un video dimostrativo, guarda come è semplice avviare un’attività con Magento su Siteground.

Assistenza per Magento

Se non lo dovessi conoscere, ti consiglio il forum di Aicel (Associazione Italiana Commercio Elettronico) dove altri commercianti si scambiano consigli utili, anche su argomenti tecnici. Inoltre proprio ieri ho scoperto un sito italiano completamente dedicato a Magento, ti lascio il link e ti auguro un buon business con Magento e il tuo e-commerce.

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *