Installare un server in locale

installare web server in locale

Un sito web è un insieme di file, archiviati in una posizione a cui i visitatori possono accedere attraverso il loro browser. Fisicamente il sito risiede all’interno di un server fornito da una società di Web Hosting.

Prima di mettere in rete il website, è opportuno sviluppare la piattaforma in un ambiente di test. Questa operazione si può fare online, magari caricando i file in una cartella protetta.

Procedendo in questo caso non abbiamo un pieno controllo dell’ambiente di sviluppo. La soluzione migliore per fare dei test è creare sul proprio computer un server di prova, che riproduce perfettamente la situazione proposta da un provider di hosting.

Di cosa abbiamo bisogno? Innanzitutto dobbiamo installare il server Web Apache, liberamente scaricabile dal sito ufficiale http://www.apache.org/. In seconda battuta abbiamo bisogno di MySQL, il database più indicato per la gestione di un sito web, che troviamo sul sito ufficiale http://www.mysql.it, e del gestionale relativo per amministrarlo. E naturalmente ci serve la versione più aggiornata di PHP, che troviamo sul sito http://php.net/.

La prima volta che ho installato un ambiente di test sul mio computer ho seguito questa procedura articolata, come consigliato dal libro PHP & MySQL di Janet Valade. Una serie di passaggi che lasciano molto spazio all’errore umano.

Successivamente ho scoperto un’alternativa, XAMPP, acronimo di Cross Platform, Apache, MySQL, PHP e Perl. Con un’unica installazione abbiamo sul nostro computer un perfetto ambiente di sviluppo.

XAMPP è scaricabile dal sito Apache Friends dove sono presenti le versioni per Windows, Linux e Mac. Scarichiamo il pacchetto, lanciamo l’installer e lasciamolo andare fino al completamento della procedura.

Bene, ora abbiamo installato il nostro ambiente di test, non ci resta che avviarlo. Come vediamo dall’immagine, in questo caso c’è un conflitto con Skype, quindi vediamo subito come risolvere questo piccolo inconveniente.

xampp

Andiamo su Skype, poi su Strumenti, Opzioni, Avanzate e infine su Connessione. Leviamo la spunta accanto alla voce “Usa le porte 80 e 443 per le connessioni in ingresso aggiuntive”.

Clicchiamo su Salva e riavviamo sia Skype che Xaamp. Ora è tutto pronto per iniziare a creare il nostro sito web in locale. Per avviare il server dobbiamo cliccare sui pulsanti Start per entrambi i servizi Apache e MySql.

xampp conflitto con skype

I file che compongono il website vanno inseriti nella cartella htdocs, raggiungibile attraverso il seguente percorso “C/xampp/htdocs”, dove possiamo creare delle sottocartelle, ognuna delle quali conterrà un progetto diverso. Ad esempio, creiamo una cartella “test”, quindi con questo percorso “C/xampp/htdocs/test”, e al suo interno collochiamo la pagina index.htlm.

Per visualizzare il documento sul browser, basterà puntarlo sull’indirizzo http://localhost/test/

Installare un CMS in locale con un click

Nelle ultime versioni di XAMPP, grazie alla collaborazione con Bitnami, è possibile installare i principali CMS semplicemente cliccando un pulsante e aspettando il completamento dell’operazione.

Basterà collegarsi alla pagina principale del web server locale, http://localhost/xampp/, e cliccare sulle icone di WordPress o gli altri CMS. Saremo reindirizzati sulla pagina d’installazione, dove potremo scegliere l’applicativo che c’interessa.

Con questa procedura il CMS sarà installato seguendo questo percorso: C/xampp/apps/{nome_cms}/htdocs e raggiungibile con il browser, puntandolo su http://localhost/{nome_cms}

Usando questo metodo, l’installazione di WordPress o di qualsiasi altro applicativo, sarà eseguita in lingua inglese. Potrai cambiare il linguaggio direttamente dall’amministrazione del CMS.

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *