Guadagnare con Amazon e un blog di recensioni

guadgnare con Amazon

Oggi cercherò di spiegarti come guadagnare con Amazon, vendendo prodotti di vario genere, senza possedere un e-commerce vero e proprio.

La questione è molto semplice, ti registri su Amazon, aderisci al programma di affiliazione e hai a disposizione migliaia di prodotti da promuovere online, tramite un semplice link testuale.

Su ogni prodotto che riuscirai a vendere da qualsiasi pagina web, che sia il tuo sito, quello di un altro, Facebook, Twitter e altri social network, riceverai una percentuale.

Amazon è il negozio online più grande del mondo, senza esagerazione. C’è davvero di tutto, sta solo a te trovare i prodotti migliori da promuovere. Ovviamente più alto è il costo del prodotto e maggiore sarà il tuo guadagno.

Le percentuali sono molto vantaggiose, il 10% su prodotti come orologi, abbigliamento o gioielli, il 7% sulla cura della persona, attrezzature sportive, libri e giocattoli, il 5% sui strumenti musicali, il 3,5% sull’elettronica e tutto il resto al 3%. Per maggiori informazioni sulle commissioni di Amazon, puoi visitare l’informativa ufficiale.

La strategia per guadagnare alla grande con Amazon

L’ideale sarebbe trattare sul tuo sito web, solo una categoria di prodotti, utilizzando la forma di recensione, con contenuti reali e non manipolati, buttati li al solo scopo di vendere qualcosa.

Devi immedesimarti in un commesso che vende prodotti per la casa, in un negozio di casalinghi. Chiaramente l’esempio è puramente indicativo, ma non possiamo citare tutte le categorie merceologiche, quindi facciamo tutti uno sforzo d’immaginazione, adattando l’esempio alla propria nicchia.

Il negozio virtuale sarà il tuo blog, tu sarai un commesso preparato, gentile e disponibile, che parlerà di un prodotto diverso in ogni recensione.

vendere onlinePer riuscire a vendere, il tuo cliente deve fidarsi di te, cerca quindi di essere sempre onesto e gentile e di mettere in guardia il visitatore da possibili “contro” del prodotto, difetti e altre cose che non andrebbero bene neanche a te.

È inutile cercare di vendere una scatola di biscotti a 45,00 €. Neanche tu l’acquisteresti, perché troppo costosa. Ogni articolo quindi deve essere obiettivo e rappresentare il prodotto in maniera esaustiva, per fidelizzare il cliente e renderlo partecipe delle pecche e delle caratteristiche reali della merce.

Ora vediamo come recensire questi prodotti. T’invito a leggere le linee guida di Google relative ai siti di affiliazione. In buona sostanza, Google ci dice che è inutile copiare i contenuti del sito venditore, perché non avrai mai traffico. Cosa dovrebbe spingere l’algoritmo a visualizzare il tuo sito copiato, al posto dell’originale? Inoltre stiamo parlando di Amazon, leggermente più autorevole del tuo nuovo blog. Armati di buona volontà e scrivi le recensioni con parole tue.

La foto del prodotto è molto importante, meglio se ne metti più di una, in diverse angolazioni. Le immagini le possiamo importare direttamente dal negozio che vogliamo promuovere. Riporta sempre il prezzo, se una persona è interessata lo comprerà sicuramente. Ed è molto importante specificare il possibile utilizzo del prodotto. Ad esempio, possiamo consigliare un libro come un’idea per un regalo di compleanno.

Visto che non siamo soli sul web, ci saranno sicuramente dei concorrenti che stanno sfruttando la tua stessa nicchia e la maggior parte dei prodotti che recensisci. Dobbiamo in qualche modo differenziarci. La buona notizia è che la maggior parte degli affiliati di Amazon è pigra, non va più in la di una recensione di 500 parole massimo, quattro foto in fila e il link di affiliazione.

Sfrutta tutte le lacune che trovi e fai in modo che il tuo sito diventi un punto di riferimento per gli acquisti su Amazon. Ad esempio puoi andare a cercare su Youtube dei video dove questi prodotti vengono recensiti. L’ideale sarebbe girarli di persona, ma è ovvio che bisogna avere il prodotto tra le mani e non ce lo regalano di certo. Allora cerca video di unpacking, possibili usi e adattamenti negli ambiti più disparati. Intercettiamo un bisogno e creiamo la soluzione.

Ricapitoliamo le regole per una strategia vincente con Amazon:

  • Sei iscritto ad Amazon e sai come funziona
  • Non copiare le recensioni già presenti online. Servono contenuti originale e non presenti su altri siti
  • Scrivere almeno 500 parole su di un prodotto, conviene essere molto descrittivi
  • Mettere un solo link Amazon per articolo
  • Scrivere in italiano corretto
  • Inserire l’immagine del prodotto
  • Sarai un esperto dei prodotti che vorrai vendere
  • Parlerai dei prodotti come un commesso simpatico
  • Avrai la costanza di condividere ogni tuo articolo su Facebook, Twitter e altri social network
  • Sarai attento nella scelta del prodotto da recensire in base alle mode del momento, le pubblicità in TV, le tendenze e le necessità del periodo in corso
  • Sarai disponibile a rispondere ai commenti indirizzando magari gli indecisi verso prodotti meno costosi e ugualmente validi

Creazione e gestione del blog di recensioni

Come sempre, sceglieremo WordPress per la creazione del nostro blog. Molti utilizzano il plugin WooComerce per fare un vero e proprio e-commerce, senza possibilità di acquisto ma indirizzando l’utente verso Amazon.

A me non piace come soluzione, preferisco la versione blog classica, ma con l’aggiunta di plugin specifici per la gestione delle affiliazioni, che vedremo fra poco.

Ma prima, facciamo un veloce ripasso su tutto che serve per creare un blog di successo. Innanzitutto i contenuti, scrivere per il web ha le sue regole, per cui t’invito a leggere l’articolo che ho postato qualche tempo fa.

Per quanto riguarda le immagini, come abbiamo detto prima, dobbiamo fornire tutte le informazioni possibili agli utenti, non limitiamoci alla foto sterile del prodotto, ma cerchiamo immagini senza copyright che ritraggono soggetti che ne fanno un uso specifico. Se ad esempio stai promuovendo un iPhone, cerca su queste librerie keyword del genere “donna con iPhone”, “uomo che parla al telefono con iPhone” e via dicendo. Per dare un tocco di personalità alle tue immagini, puoi usare uno degli strumenti che ho recensito quando ho parlato dei tools per creazione e modifica delle immagini. Ricordati che è importantissimo distinguersi dalla concorrenza.

Ora vediamo come strutturare fisicamente il blog. Sempre riferendoci a un blog di prodotti per la casa, io direi di creare delle categorie molto ampie, come prodotti per il bagno, prodotti per la cucina, per il salone. Andiamo poi a restringere il campo con i tag, associando i prodotti per marca e utilizzo. Come ripeto spesso, evita di creare tag inutili, ad esempio non ha senso creare una tassonomia relativa al prezzo. Che cosa se ne fa un utente di una pagina che mostra tutti i prodotti che costano 10 €?

E finalmente parliamo dei plugin. Il primo, indispensabile, è Yoast, per la gestione base della SEO.

Il secondo, invece, ci sarà utile per migliorare la ricerca all’interno del blog. Questo aspetto è molto importante, immagina quanti utenti atterrano su un sito attraverso una ricerca su Google, non trovano qualcosa che li soddisfi al 100%, ma danno comunque una seconda opportunità al blog, facendo una ricerca interna. Un plugin che li aiuti a filtrare i risultati, per visualizzare un contenuto inerente alla loro ricerca è Ultimate WP Query Search Filter. Questa estensione permette di visualizzare dei campi aggiuntivi al modulo di ricerca, come le tassonomie, per una ricerca molto più esaustiva di quella di default.

Il terzo plugin che mi sento di consigliare è WP Product Review, attraverso il quale puoi aggiungere un box alla fine di ogni recensione, dove viene mostrata l’immagine del prodotto, 5 pro e 5 contro, caratteristiche basilari e due pulsanti per altrettante call to action.

WP Product Review

Altra caratteristica interessante del plugin è il fatto che l’articolo viene trasformato in una vera recensione, grazie ai dati strutturati e in questo modo verranno mostrate le stelline sotto al titolo, nei risultati di ricerca di Google.

Nell’immagine, ho cercato una recensione per l’iPhone6. Il primo risultato è un video, forse perché gli utenti, preferiscono questo tipo di contenuto. Al secondo posto troviamo Telefonino.net, sito storico del settore e poi abbiamo una pagina con i dati strutturati e la famose stelline. Che sia anche un fattore di ranking? Google dice di no, ma sicuramente è un elemento che aumenta il CTR (il tasso di conversione sul click).

dati strutturati in serp recensione

Con il plugin WP Product Review, agli utenti viene data la possibilità di commentare, valutando le qualità del prodotto, influenzando il risultato della recensione (numero di stelline mostrate). Infine abbiamo a disposizione un nuovo widget, che mostra i prodotti migliori per categoria.

Conclusioni

A questo punto sei pronto per aprire il tuo blog di recensioni e guadagnare con l’affiliazione di Amazon. Nulla ti vieta però di prendere una strada diversa, inserendo i link verso i prodotti in un blog di altra tipologia, magari affiancandoli a Adsense.

A mio modesto avviso, la scelta del blog di recensioni, rimane però il modo migliore per sfruttare questa opportunità.

1 opinione su Guadagnare con Amazon e un blog di recensioni

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *