Creare un sito con Joomla

joomla creare sito

Ad esempio Peugeot, Leonardo Di Caprio, MTV e persino alcune versioni locali di Ikea (con VirtueMart) hanno affidato a Joomla la gestione di loro contenuti online.

Abbiamo già analizzato le principali differenze tra Joomla e WordPress, individuando i pregi di quest’ultimo, oggi invece vedremo i primi passi per creare un sito con Joomla, partendo dall’installazione della piattaforma e dando un’occhiata al pannello di amministrazione.

Molti hosting che utilizzano cPanel, come ad esempio Siteground o Netsons, permettono di eseguire la procedura d’installazione con un paio di click, ma per tutti quelli che non hanno accesso a questa funzionalità vedremo come procedere dall’inizio.

Download e installazione di Joomla

Rechiamoci nella sezione Downloads del sito ufficiale di Joomla e scarichiamo l’ultima versione stabile che attualmente è la 3.4.1. Una volta completato lo scaricamento, decomprimiamo l’archivio e con un programma di trasferimento ftp, ad esempio Filezilla, carichiamo tutti i files estratti sul nostro hosting.

Terminata la procedura di trasferimento, puntiamo il browser sulla homepage del sito, dove ci attenderà la procedura guidata per l’installazione. Il procedimento è suddiviso in tre steps; nella prima finestra dovremo inserire i dati principali del sito, come il titolo, la descrizione e i dati di accesso dell’amministratore.

installazione joomla

Il secondo passaggio prevede la configurazione del database, mentre nell’ultima fase ci viene chiesto se vogliamo installare i dati di esempio di Joomla. La scelta è tua… se non hai familiarità con la piattaforma, navigare all’interno di un sito popolato con dei contenuti dimostrativi potrebbe essere utile per capire le funzionalità del CMS.

È importante cancellare la cartella installation, per ovvie questioni di sicurezza. Può sembrare una cosa scontata, ma capita spesso che lamer riescano a defacciare un sito internet, trovando la cartella d’installazione ancora presente sul server.

Un tour nel pannello di amministrazione

Ora possiamo entrare nel pannello di amministrazione, raggiungibile attraverso l’indirizzo www.tuosito.com/administration e cominciamo a prendere familiarità con Joomla. Parleremo in seguito di come installare delle estensioni di Joomla, per adesso occupiamoci di cose semplici, come cambiare il template.

pannello di controllo Joomla

Nella parte alta della pagina cerca la voce Estensioni, cliccaci e nel sottomenu che apparirà fai click sulla voce Gestisci Template. Vedrai due tipologie di Template, una lato admin e l’altra funzionale per il sito vero e proprio. Nella colonna Predefinito, la stellina illuminata indicata il Template attualmente in uso, basterà cliccare sull’icona di un altro template per cambiare l’aspetto pubblico di Joomla.

I template più avanzati permettono di modificare alcuni aspetti grafici, come la larghezza del layout e il logo nell’header. Per accedere a queste opzioni devi cliccare sul nome del template, dopo di che la schermata ti mostrerà una finestra suddivisa in tre tab : Dettagli, Avanzate e Assegnazione Menu. Controlla cosa ti permette di modificare il tuo template, ovviamente puoi sempre scaricarne uno dai vari siti che li mettono a disposizione, anche sul sito ufficiale ce ne sono diversi … tutti gratuiti.

Creazione di  un nuovo articolo

Vai su menu -> Contenuti -> Gestione articoli -> Nuovo articolo. Come possiamo vedere dalla figura di seguito, l’editor di default di Joomla è TinyMCE che è molto più completo di quello di WordPress e nelle ultime versioni è migliorato notevolmente rispetto al passato, eliminando alcuni aspetti fastidiosi, come la creazione di un codice molto sporco quando si andava a incollare un articolo precedentemente creato con Microsoft Word…. un problema che altre piattaforme, come Blogger, non sono ancora riuscite a risolvere.

pannello di controllo Joomla

Credo che il campo titolo non abbia bisogno di molte spiegazioni… mentre la voce alias fa riferimento all’url del nuovo contenuto, che si popolerà automaticamente dopo che il campo titolo avrà perso il focus, creando un permalink combinando le parole del titolo, unendole con un trattino. Ovviamente il valore è modificabile…

Nella colonna di destra, sotto la voce Stato, abbiamo la categoria a cui associare l’articolo. Non ne abbiamo ancora nessuna… dobbiamo crearne una nuova. WordPress ci permette di crearla direttamente in questa fase, Joomla no, per cui dobbiamo salvare la bozza e andare nella sezione apposita. Altra differenza con WordPress : Joomla non salva automaticamente la bozza di un articolo, ricordati di farlo manualmente cliccando il tasto Salva e chiudi, altrimenti perderai tutto il lavoro fatto.

Vai su Contenuti -> Gestione Categoria -> Nuova Categoria e crea la tassonomia da associare al tuo nuovo articolo. La procedura è intuitiva : titolo, alias, se vuoi anche una descrizione e hai anche la possibilità d’impostare un layout alternativo. Dopo di che, puoi tornare alla stesura dell’articolo lasciato in sospeso.. lo trovi in Contenuti -> Gestione articoli.

A questo punto passiamo alla creazione del menu di navigazione, vai su Gestione Menu e clicca sulla voce Menu Principale, nel video che ho realizzato a supporto di questo articolo puoi vedere come gestire questo aspetto di Joomla, che è abbastanza articolato.

Impostazioni SEO

Per quanto riguarda l’ottimizzazione per i motori di ricerca non c’è molto da fare, nella sezione Impostazioni Globali del menu Sistema, abilita tutte le voci, dopo di che recati nella cartella principale di Joomla e modifica il file htaccess.txt in .htaccess … A quel punto gli indirizzi degli articoli saranno Search Engine Friendly. Per approfondimenti su questo argomento ho scovato un ottimo articolo con dei suggerimenti per applicare i principi del SEO a un sito creato con Joomla!

Lascia un commento...è gratis...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *